Log in

Il progetto 7lune e la cultura ispanoamericana

Il PROGETTO 7LUNE, proposto da Silvia Favaretto e Daniele Rubin, nasce per far conoscere la poesia e l’arte ispanoamericana contemporanea in Italia perseguendo obbiettivi quali: la diffusione di testi poetici ed altri prodotti artistici ispanoamericani attraverso una PLAQUETTE DIGITALE periodica; la promozione della poesia contemporanea attraverso piattaforme digitali (Facebook, Twitter, Google plus, Podomatic, Youtube) e readings; organizzazione di eventi culturali inerenti l’America Latina e i suoi vari ambiti artistici; integrazione tra realtà italiane e ispanoamericane attraverso progetti di cooperazione.

Perchè questo progetto? 

Il progetto nasce dal nostro amore per la cultura ispanoamericana. Amiamo l’America Latina per ragioni familiari e di studio e consideriamo che attualmente quella zona del mondo stia offrendo dei prodotti culturali molto interessanti anche per arricchire il dibattito culturale in Italia. Abbiamo la possibilità e la capacità di tradurre dallo spagnolo e veicolare, attraverso i nostri canali, questi suggestivi esiti artistici anche a chi gli si vorrà avvicinare pur non conoscendone la lingua. I contatti, inoltre, che abbiamo curato attraverso la nostra partecipazione a Festival letterari in Latinoamerica, ci consentono di essere costantemente aggiornati riguardo le proposte che giungono da lì.

Quali sono gli obiettivi del progetto? 

L’obiettivo è quello di diffondere la cultura ispanoamericana contemporanea, avvicinare gli italiani, soprattutto i giovani, alla poesia di quella zona del mondo e farne conoscere la forza, con l’obiettivo che il confronto funzioni come ispirazione. 


Il progetto riguarda solo l’editoria digitale? 

Le Plaquettes gratuite in formato ebook e pdf sono solo una parte del nostro impegno di diffusione. Il nostro lavoro si svolge su più fronti. Abbiamo consigliato validi autori ad altre testate, case editrici e blog letterari, abbiamo tenuto rubriche di letteratura ispanoamericana ospitati da altri portali, abbiamo realizzato recensioni ed interviste, diffuso concorsi letterari gratuiti (ad alcuni dei quali partecipando anche come giurati), organizzato eventi di solidarietà (come quello da poco dedicato ai 43 desaparecidos di Ayotzinapa) e readings nelle scuole. Attualmente stiamo organizzando la tappa veneziana di Grito de mujer, un Festival internazionale contro la violenza di genere, che si svolgerà nella prestigiosa cornice della Casa Museo Goldoni, a Venezia. Un altro evento che promuove pittura e poesia ispanoamericana avrà luogo ad aprile in una conosciuta galleria d’arte di Venezia, e molto altro ancora.


A chi vi rivolgete? 

Ci rivolgiamo alle persone intellettualmente curiose, che vogliano conoscere cosa si “crea” dall’altra parte del mondo. Più in specifico con le Plaquettes di poesia ci rivolgiamo non solo ad appassionati del genere: abbiamo l’ambizione di “catturare” con la nostra selezione di testi anche chi normalmente non si accosta alla poesia o è disabituato a leggerla. Per fare questo abbiamo strutturato ogni Plaquette in questo modo: solo 7 testi brevi (in lingua originale e traduzione), in modo da non superare i 15 minuti di durata della lettura in tutto. Per chi si stanca a leggere, facciamo per ogni uscita anche una versione ascoltabile in formato audio podcast e un video caricato sul nostro canale Youtube.


In cosa vi differenziate? 

Probabilmente in questo intento di voler carpire e irretire, nel mondo della poesia, anche chi è disabituato a leggere o ancora non vi é seriamente entrato in contatto. I testi che selezioniamo devono essere particolarmente suggestivi, è l’unico requisito che chiediamo. Nella Plaquette, cerchiamo inoltre di dare una veste molto “stringata” al tutto: le biografie sono scevre da qualsiasi commento ed indicano solo l’anno di pubblicazione dei libri editi, senza menzionare nemmeno la casa editrice, per non influenzare la lettura di un nome più riconosciuto rispetto ad un esordiente. Sono solo i versi a parlare del poeta, e il suo volto. Negli eventi dal vivo, invece, cerchiamo di bilanciare l’offerta della poesia con immagine, video, danza, testimonianze, dibattito, musica. Vogliamo cioè creare dei momenti di scambio ricchi ed eterogenei, in modo da stimolare la riflessione e l’ispirazione ed allontanarci dalle noiose letture  autoreferenziali a cui ci è capitato di assistere.


Cos’è per voi l’editoria? 

L’editoria ha la grossa responsabilità di selezionare quello che verrà offerto in pasto ai lettori per la loro consumazione. Scegliere di pubblicare o meno un autore non è una semplice opzione, è un gesto etico: gli editori hanno per le mani la possibilità di offrire al pubblico un testo stimolante, innovativo, di gran valore, oppure si possono comportare come una qualsiasi azienda che sopravvive con il profitto, e perciò scegliere di pubblicare chiunque, a pagamento, e immettere nel mercato merce di dubbio valore, che probabilmente allontanerà dalla lettura. Forse un giorno avremo bisogno anche noi di realizzare prodotti a pagamento, per riuscire ad andare avanti. Per ora ci permettiamo di pubblicare chi scrive bene solo per la sua qualità, e di far assaporare a chi legge, gratuitamente, sorsi di buona letteratura.


Bio

Daniele Rubin ha condotto studi in campo turistico e archeologico, si interessa di web manegment e web design. All’interno del Progetto 7LUNE si occupa dell’utilizzo delle nuove tecnologie per realizzare, diffondere e promuove  le Plaquettes, le iniziative e gli incontri su piattaforme quali Facebook, Twitter, Google plus, Podomatic, Youtube e Linkedin.

Silvia Favaretto, docente e poeta con 7 libri pubblicati in America Latina, ha portato a termine un dottorato presso l’Università Ca’ Foscari. All’interno del Progetto 7LUNE si occupa di selezionare e tradurre i testi ed organizzare gli eventi letterari.

cp_points_enable:
0
cp_points:
0
cp_pcontent_points_enable:
0
cp_pcontent_points:
10
ratings_users:
0
ratings_score:
0
ratings_average:
0
mashsb_shares:
100,170,276,329,486,583,635,736,875,0,0,0,0,0,14,14,28,29,34,35
mashsb_timestamp:
1511582889

Tagged under:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Log in or Sign Up