Log in

“Ricomincia da te” il nuovo libro di Marta Lock

Grazie a Marta Lock per l’intervista rilasciata.

Cosa rappresenta questo libro per te?

Dal 2011 gestisco la rubrica L’Attimo fuggente, che ho aperto sul mio sito www.martalock.net,  per parlare di sentimenti, relazioni, emozioni nell’epoca contemporanea, con tutte le difficoltà e le autolimitazioni che, a volte, le persone si pongono nel percorso di ricerca della felicità. Da qui, dalle mie esperienze e da ciò che ho compreso attraverso i lettori ne è uscito un libro che non vuole essere una risposta bensì una serie di domande per districarsi nel labirinto della vita e per riflettere su se stessi ma anche comprendere meglio le motivazioni degli altri.

Copertina Marta Lock ALTALocandina lancio nazionale

Per la prevendita scrivere a info@harmakisedizioni.org.

Quindi è un libro di domande?

E’ libro in cui la domanda diventa un importante momento di introspezione da cui si genera una propria risposta, perché per me non ne esistono di universalmente vere o assolute proprio perché ogni individuo, completamente diverso dall’altro, presenta dentro di sé sfaccettature che evolvono e si modificano in base alla fase della vita che sta attraversando. Dunque questo libro è un percorso di consapevolezza e di accettazione dell’emotività vista non più come limite bensì come risorsa, di un passato che non è più zavorra bensì insegnamento e spinta verso una maturazione fondamentale all’individuo per proseguire nel cammino della vita.

Cosa intendi nello specifico?

La serie di eventi che si succedono o contro cui andiamo, o attraverso cui passiamo senza liberarcene, esiste perché siamo condizionati dal labirinto delle nostre convinzioni, soprattutto quando e se queste convinzioni sono imposte dal luogo comune. Ecco quindi che le risposte che derivano da un modo di vedere le cose non personale bensì comune restano nella superficie di ciò che si vede anziché scendere nella profondità che ognuno di noi può vedere e sentire, impedendoci così di metterci in discussione. Se oltrepassiamo l’apparenza, se rompiamo gli schemi, possiamo ricostruire le fondamenta da quel punto e liberare ciò che siamo. Le persone consapevoli hanno una vita appagante indipendentemente dalle regole comuni e dal filtro attraverso il quale le osservano gli altri. Le emozioni sono l’unica risorsa a cui attingere, perché tutto, che ne siamo o meno coscienti, è legato a esse e a come ci siamo sentiti in quel particolare momento,  per questo è importante ripartire da se stessi, dalla propria ricca interiorità. Per non perdersi. La realtà generalizzata ci allontana da noi, è assolutamente relativa perché tutto ciò che è vero, o adatto, per un individuo può non esserlo per un altro.

La prima presentazione quindi a Milano il 4 febbraio 2016?

Sono molto felice di questa presentazione, il  4 febbraio 2016 alle ore 18.30 sarò nella magnifica e prestigiosa cornice del Museo d’Arte e Scienza a un passo dal Castello Sforzesco, è un contesto che mi emoziona e quindi il luogo migliore per parlare appunto di emozioni. All’evento sarà presente la pittrice Alberta Marchi che ha curato la copertina e presenterà Marco Eugenio Di Giandomenico, docente di Economia dell’Arte e della Cultura all’Accademia di Brera e presso l’ARD&NT Institute del Politecnico di Milano, e poi, per appagare anche il corpo oltre che lo spirito, al termine dell’evento gli ospiti saranno intrattenuti da un buffet offerto dal Forno Valentina e da una degustazione di vino offerto dalla cantina K Pasuka.

Cosa ti ha lasciato il tuo libro?

Libertà ed emozione. Un percorso mio che credo fermamente potrà essere utile anche agli altri, per vivere una vita più piena e consapevole, una vita più vera.

ratings_users:
0
ratings_score:
0
ratings_average:
0
mashsb_timestamp:
1508403157
mashsb_shares:
23
mashsb_jsonshares:
{"StumbleUpon":0,"Reddit":0,"Facebook":{"commentsbox_count":0,"click_count":0,"total_count":38,"comment_count":7,"like_count":23,"share_count":8},"Delicious":0,"GooglePlusOne":0,"Buzz":0,"Twitter":0,"Diggs":0,"Pinterest":0,"LinkedIn":20,"total":23}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Log in or Sign Up